Site Overlay

FEDERICO BENETTI

Dopo gli iniziali studi pianistici, si diploma in canto con il massimo dei voti al Conservatorio D. Cimarosa di Avellino sotto la guida di Carlo Desideri, e si perfeziona all’Accademia di S. Cecilia a Roma con Renata Scotto, Anna Vandi e Cesare Scarton.

Ha iniziato subito un’intensa attività concertistica e operistica, che lo ha portato a cantare nei principali teatri italiani ed europei, tra cui il teatro dell’Opera di Roma, il Maggio Musicale Fiorentino, il Carlo Felice di Genova, il Teatro Verdi di Trieste, il Festival Pucciniano di Torre del Lago. Dal 2013 ha debuttato il ruolo di Enrico VIII in Anna Bolena diretto da Fabio Biondi al Reate Festival di Rieti, è stato Sarastro nel Flauto Magico, Sparafucile in Rigoletto, poi Don Basilio nel Barbiere di Siviglia a Clermont-Ferrand, Vichy e in tour in Francia, Commendatore in Don Giovanni a Treviso e Ferrara, Angelotti in Tosca all’Opera de Toulon, teatro che lo ha visto impegnato in anni seguenti anche in Ballo in Maschera (Samuel), Traviata e Rigoletto. A Tirana è stato Don Alfonso nel Così fan tutte, ha poi debuttato al Teatro Regio di Torino in Salome, diretto da Gianandrea Noseda, e successivamente in Rigoletto. Nel 2016 e 2017 a Cremona, e in tour nei teatri del circuto As.li.co., ha cantato in Midsummer’s night dream di Britten (Theseus), e in Carmen. In seguito è stato Pistola in Falstaff nell’ambito del Festival Verdi di Parma 2017, diretto da Riccardo Frizza.

Ha continuato a frequentare il repertorio sacro e sinfonico con la Nona Sinfonia di Beethoven (con il Teatro Bellini di Catania all’Anfiteatro Romano di Siracusa), il Requiem e la Messa dell’Incoronazione di Mozart, la Petite Messe Solennelle di Rossini nella versione sinfonica (nel 2018 a Ravenna diretto da Paolo Olmi , e a Bologna diretto da Matteo Parmeggiani), la Messa in sol minore BWV 235 di Bach; recentemente lo Stabat Mater di Rossini a Nis (Serbia). E’stato poi basso solista nella Johannes Passion di Bach a Roma e Perugia, diretto da Fabio Maestri, progetto che sarà ripreso anche il prossimo anno ad Ancona e in tour nelle Marche.

Ha avviato nello stesso periodo collaborazioni prestigiose in ambito del repertorio barocco, tra gli altri diretto da Ottavio Dantone in Orfeo (Plutone) nell’ambito del Festival Monteverdi a Cremona nel 2017, e in seguito in Rinaldo di Haendel (Mago Cristiano), ancora a Cremona e nei teatri del circuito lombardo.

A marzo del 2019 è stato nuovamente impegnato a Torino nella Agnese di Päer, diretto da Diego Fasolis, con il quale ha successivamente registrato ed eseguito a Lugano l’opera Casanova e l’Albertolli di R.Flury, con l’orchestra e il coro della RSI.

Recentemente ha debuttato al Festival Donizetti di Bergamo nella prima esecuzione mondiale in scena de L’Ange de Nisida di Donizetti, nel ruolo di Le Moine, per la regia di Francesco Micheli, e in Lucrezia Borgia.

Dopo il recente impegno in Adriana Lecouvreur (Principe di Boullion) a Genova, i prossimi impegni prevedono Norma (Oroveso) e Aida (Re) in tour in Giappone, il ritorno al Festival Verdi di Parma in Ernani, e Lucia di Lammermoor (Raimondo) all’Opera de Clermont-Ferrand e in tour in Francia.

L
o
a
d
i
n
g